Il Festival
La 64° edizione del Taormina FilmFest (14-20 luglio), con la direzione artistica di Silvia Bizio e di Gianvito Casadonte, prodotto e organizzato da Videobank, a cura del general manager Lino Chiechio e l’amministratore unico, Maria Guardia Pappalardo, è dedicato ai mille volti delle DONNE. In programma molti film diretti da donne che affrontano vari temi non solo quelli dell’immigrazione, dei rifugiati, della violenza di genere ma anche dell’amore, della famiglia, della società. Molti gli ospiti nazionali e internazionali che arricchiscono già un ben nutrito programma fitto di première italiane e internazionali, documentari, corti. Tra i nomi già confermati Rupert Everett; Richard Dreyfuss; Matthew Modine; Maurizio Millenotti; Michele Placido; Sabina Guzzanti; Monica Guerritore; Beppe Cino; Tony Sperandeo; Gaetano Curreri; Pietro Valsecchi; Michela Andreozzi; Martha de Laurentiis; Maria Grazia Cucinotta; Adriana Chiesa; Donatella Palermo; Paola Ferrari de Benedetti e Maria Sole Tognazzi. Il 20 luglio nella meravigliosa cornice del Teatro Antico di Taormina presentata dal conduttore e giornalista Salvo La Rosa la consegna di prestigiosi premi il Tauro D'Oro, che si unisce al Taormina Arte Award che quest’anno vanno a Rupert Everett, Maurizio Millenotti, Matthew Modine, Richard Dreyfuss e Michele Placido. Ci sono inoltre due nuovi Premi Il Premio Angelo D’Arrigo assegnato dalla moglie Laura Mancuso e quello Finanziato da Ferrari Di Benedetti per il documentario più originale ed innovativo. Fra i film presentati: 13 anteprime mondiali, 6 anteprime internazionali e numerose anteprime italiane, proiettate nelle sale del Palazzo dei Congressi. La giuria dei film in concorso capitanata da Martha de Laurentiis è composta da Maria Grazia Cucinotta, Donatella Palermo, Eleonora Granata e Adriana Chiesa. Gradito il ritorno dei corti degli studenti del Centro Sperimentale di Cinematografia selezionata da Daniele Luchetti e Marco Danieli. Le masterclass di quest’anno vedono protagonisti: Michele Placido, Sabina Guzzanti, Maria Sole Tognazzi, Monica Guerritore, Matthew Modine, Gaetano Curreri e, Pietro Valsecchi. Il festival ha come simbolo Monica Vitti da una foto dell’archivio storico della Fondazione Taormina Arte Sicilia. Il Taormina FilmFest targato Videobank continua una storia lunga sessantaquattro anni piena di fascino e di atmosfere uniche.
Si progetta già il 2019 con una retrospettiva interamente dedicata a Monica Vitti.