Area Stampa
18/06/2011 - Kevin Smith parla del suo film Red State
“Il mio film “Red State” è un omaggio ai fratelli Coen e Quentin Tarantino” Lo ha detto il regista statunitense, Kevin Smith, nel corso dell’incontro con la stampa che si è svolto al Palazzo dei Congressi nella giornata conclusiva del Taormina Filmfest” “Anzi proprio Tarantino – ha proseguito il regista che indossava una variopinta casacca – ha visionato a casa il mio horror e gli è piaciuto moltissimo”. Smith ha anche affrontato il tema della costosa distribuzione dei film indipendenti. “Ho assolutamente bisogno - ha spiegato - di fondi per realizzare i film, non certamente per la distribuzione. Quando racconto per immagini una storia, so a quale pubblico rivolgermi. Non è necessario attirarne altro. Non voglio spendere milioni di dollari per cercare di attirare l’attenzione di un pubblico che so già non verrà mai in sala. Esistono altri canali di promozione. Voglio essere indipendente fino anche alla distribuzione del prodotto. Sono in grado di far arrivare nei cinema gli spettatori con costi meno onerosi”. Smith ha poi effettuato un commento sul valore del suo ultimo film.””Red State” – ha spiegato – è la mia opera migliore perché sono riuscito a condensare quello che ho imparato in venti anni di attività. Per questo motivo lo considero il mio capolavoro”- Il regista ha anche annunciato che effettuerà presto una commedia sul mondo dell’hockey.