Il Festival > Direttore Generale
Anche quest’anno torna il Taormina Film Fest e sono molto contenta di poter affrontare ancora una volta in qualità general manager la realizzazione della 59esima edizione del Festival del Cinema di Taormina insieme al direttore editoriale Mario Sesti.
Nonostante le grandi difficoltà e l’austerità che la crisi economica ci impone e nonostante le scarse risorse a disposizione del comparto cinematografico stesso, ho assunto l’onere di cogliere nelle difficoltà, l’opportunità di compiere il salto di qualità a livello internazionale.
A partire dalle iniziative che coinvolgono il territorio. Con il coinvolgimento della camera di commercio, degli imprenditori siciliani, delle associazioni di categoria e degli esperti di settore, all’interno del Taormina Film Fest, verranno organizzati incontri di discussioni mirati per lo sviluppo del settore, come nel caso relativo al tax credit e cioè ai benefici fiscali e alle opportunità per chi investe nelle imprese audiovisive.
Ma il raggio d’azione della kermesse cinematografica di Taormina di quest’anno è stato indirizzato con forza per coinvolgere partner internazionali.
Negli Stati Uniti, dove ho lavorato con forza per promuovere Taormina, hanno riconosciuto nel Taormina Film Fest, sia un festival del cinema nazional-popolare capace di attrarre partner delle grandi produzioni, che come luogo regione Sicilia dall’incantevole paesaggio, capace di fungere da indotto anche per l’attrazione turistica grazie anche alla grande varietà e qualità dei prodotti del made in Italy.
In questa direzione si intende l’importante collaborazione con il segretario generale del Golden Globe .
Inoltre, a testimonianza del valore e del credito riconosciuto al festival di Taormina, anche per quest’anno è stata confermata come media partner Magazine Variety, il prestigioso magazine di riferimento dell’industria cinematografica hollywoodiana.
Tornerà, poi, il Campus di Taormina, con grandi novità. All’interno del Campus, infatti, saranno ospitati e coinvolti anche studenti provenienti dall’università della Virginia, dall’università di Auburn in Alabama, dall’università di Cordoba e dall’università di Cracovia.
Dall’altra parte, si è cercato di allargare la partnership ad altri festival stranieri e a circuiti preferenziali di prestigio.
Su questa linea si sviluppa il gemellaggio con il Festival internazionale di Pintallavicino Buenos Aires in Argentina ma soprattutto quello con la Fondazione Russia Cinema Fund una partnership concreta con più iniziative e incontri, volti a coinvolgere produttori e distributori russi in relazione alle aziende italiane e al nostro sistema Paese.
Tale gemellaggio, sarà sancito e presentato alla conferenza di presentazione del 59esima edizione del Festival di Taormina il prossimo 15 maggio a cui seguirà una successiva presentazione il 18 maggio al Festival di Cannes.
Insomma, tante proposte per la promozione e lo sviluppo del progetto Taormina Film Fest, grandi ospiti, star internazionali, pellicole appassionanti ma anche Solidarietà.
Ogni sera, infatti, saranno organizzata iniziative diverse per sostenere chi è in difficoltà o chi aiuta il prossimo, perché anche il mondo del Cinema tra mille difficoltà, può dare una mano a chi ne ha veramente bisogno.