DEBORAH YOUNG PRESENTA IL PROGRAMMA

“Giunto alla sua 54esima edizione, il Taormina Film Fest può considerarsi la più importante vetrina cinematografica estiva in Italia,” ha commentato Deborah Young. “Quest’anno, abbiamo consolidato la nostra identità di festival del cinema del Mediterraneo, le cui porte sono aperte anche al cinema mondiale, in linea con la nostra missione di rappresentare, attraverso due distinte sezioni competitive, sia il Mediterraneo che Oltre.” “Lavorando a stretto contatto con la Regione Sicilia,” dice, “abbiamo cercato di espandere il festival in modo da renderlo più rilevante sia per il giovane pubblico che per i produttori. Con questo obiettivo in mente, abbiamo creato due nuove sezioni, “Campus Taormina” e “Spazio Taormina - Sicilia Film Commission” destinate ad avere un impatto decisivo sul futuro del festival.” “Campus Taormina” nasce con l’obiettivo di riportare il giovane pubblico al festival attraverso una serie di incontri quotidiani con giovani attori ed attrici italiani ed ospiti internazionali. Sotto il Patrocinio delle Università di Catania, Messina e Palermo, il Campus ha già attirato l’attenzione di centinaia di studenti nel suo primo anno, un indice molto positivo del rinnovo del festival. Questi incontri informali con le principali star del momento completano le ormai rinomate Master Class di Taormina, spesso emulate ma mai superate.

MASTER CLASSES 2008
GIUSEPPE FIORELLO. Uno dei più amati attori siciliani si racconta e presenta la versione cinematografica de “La Vita Rubata”.
ANTHONY LANE. Il celebre critico britannico, il cui elegante ed articolato stile di scrittura ha influenzato una generazione di lettori della rivista The New Yorker, analizza “Il Grido” di Michelangelo Antonioni.
PAUL SCHRADER. Il grande regista americano di “Mishima”, “American Gigolo” e “Affliction” parla dell’imminente fine della pellicola in 35mm con l’avvento dell’alta definizione.
FATIH AKIN. L’acclamato regista turco-tedesco di “Crossing the Bridge” e “The Edge of Heaven” parla del suo lavoro. Il 20 giugno riceverà il Nielsen Award per Dialogue Between Cultures, presentato da The Hollywood Reporter.

CAMPUS TAORMINA 2008
NICOLETTTA ROMANOFF. La protagonista di “Ricordati di Me” di Gabriele Muccino parla della sua esperienza sul set.
VALERIA SOLARINO. Una delle più promettenti attrici italiane racconta il suo percorso.
SUBSONICA & JAMES LAVELLE. Due giganti della musica e della video arte si incontrano per la prima volta a Taormina, con esiti sconosciuti.
JORDI MOLLA & DON RANVAUD. Una lezione speciale sul come realizzare film utilizzando internet, come per “The New American Century” di Massimo Mazzucco.

L’altra novità di quest’anno è “Spazio Taormina- Sicilia Film Commission,” ideato per creare, all’interno del festival, uno segmento dedicato all’industria cinematografica. Dopo un tentativo sperimentale nel 2007, Taormina inaugura quest’anno un vero e proprio spazio industry, dove 25 tra i più influenti distributori, buyers, world sales agents e direttori di festival del panorama cinematografico mondiale, avranno l’opportunità di incontrarsi in un’atmosfera rilassata, per visionare i nuovi film presentati e per familiarizzare con le location, i registi e i produttori del cinema italiano. “Abbiamo un debito di gratitudine - dice la Young - verso la Sicilia Film Commission e l’Istituto del Commercio Estero (I.C.E.), che, sapendo volgere lo sguardo al futuro, hanno deciso di co-sponsorizzare questa iniziativa.
In linea con l’identità mediterranea del festival, Taormina si conferma punto d’incontro ideale per film e personalità dell’Est e l’Ovest del Mediterraneo. Una giuria internazionale presieduta dal regista italo-turco Ferzan Ozpetek giudicherà sette tra i migliori film della regione, tra cui due titoli egiziani, il paese che è stato Ospite d’Onore l’anno scorso, e uno dalla Turchia, Ospite d’Onore del 2008.
L’anno scorso, la selezione di 20 film inediti in Italia ha compreso otto prime mondiali ed internazionali; cinque film sono stati successivamente scelti per rappresentare i loro paesi in occasione delle candidature per gli Oscar © 2007. I programmer del festival, Maria Rosaria Cerino e Deborah Young, con la collaborazione di Luca Macciocca, sono convinti di privilegiare la qualità alla quantità, con film che sono orgogliosi di proporre ai distributori internazionali.

CONCORSO MEDITERRANEA
In concorso per il Golden Tauro, Miglior Regista, Migliore Interpretazione e Premio Speciale della Giuria:
EYE OF THE SUN, diretto da Ibrahim El Batout, Egitto 2008, World première;
DEUX JOURS A TUER, diretto da Jean Becker, Francia 2008, International première
BURNED HEARTS, diretto da Ahmed El Maanouni, Marocco 2007, European première;
AQUARIUM, diretto da Yousri Nasrallah, Egitto 2008.
TRACTOR, LOVE AND ROCK ‘N’ ROLL, diretto da Branko Djuric, Slovenia 2008, World première;
SUMMER BOOK, diretto da Seyfi Teoman, Turchia 2008.
Il titolo del settimo film in concorso verrà comunicato a breve.
Il Golden Tauro è stato progettato e realizzato dalla ditta AR di Messina

GIURIA INTERNAZIONALE 2008
Ferzan Ozpetek (Presidente di Giuria), famoso regista turco di adozione italiana di successi come “Le Fate Ignoranti”, “La Finestra di Fronte” e “Cuore sacro”;

Mirsad Purivatra, direttore del Sarajevo Film Festival;

Jytte Jensen, curatrice cinema del Museo di Arte Moderna di New York (MOMA);

Elsa Zylberstein, attrice francese che di recente ha interpretato “Il’y a longtemps que je t’aime”;

Paulo Branco, produttore cinematografico portoghese che ha lavorato con registi come Oliveira, Wenders, Monteiro, Ruiz, Techinè, e che ha ricevuto il Taormina Arte Award nel 2002.

Il Golden Tauro sarà assegnato al vincitore della sezione Mediterranea. Gli altri premi sono costituiti da opere realizzate per l’occasione da alcuni tra i più rinomati artisti italiani, tra cui Achille Laiti, Cosimo Gabriele Campisi, Angelo Salemi, Franco Mento e Aurelio Valentini, membri dell’Accademia Euromediterranea delle Arti, presieduta dal critico internazionale, Maria Teresa Prestigiacomo.
Anche i Taormina Arte Awards saranno assolutamente inediti quest’anno: ideati appositamente per il festival dall’artista Gerardo Sacco e rappresentati da preziosi Pupi siciliani d’argento ornati di diamanti.

Nella sezione “Oltre il Mediterraneo”, sei film verranno giudicati da una giuria popolare per il Premio del Pubblico. Ognuno di questi film mette in scena uno stile cinematografico assolutamente moderno e personale, che li rende a volte commoventi, a volte shockanti, e sempre indimenticabili.

OLTRE IL MEDITERRANEO
In concorso per Premio del Pubblico al Miglior Film:
14 KILOMETROS, diretto da Gerardo Olivares, Spagna 2007;
COME BACK, diretto da Ulrik Wivel, Danimarca 2008, International première;
THE WALL, diretto da Mohammad Ali Talebi, Iran 2008, World première;
LOVE LIVE LONG, diretto da Mike Figgis, UK 2008, World première;
INCONCEIVABLE, diretto da Mary Pembridge, Irlanda 2008, World première.
Il titolo del sesto film verrà comunicato a breve.

Ancora una volta, il Teatro Antico farà da cornice a una serie di film spettacolari in grado di attrarre il grande pubblico. In questa sezione, Taormina è orgogliosa di annunciare le anteprime mondiali dei restauri di due film che hanno fatto la storia del cinema: “Il Padrino”, diretto da Francis Ford Coppola nel 1972 per Paramount Pictures e appena restaurato da Robert A. Harris, e “Mishima” (1985) restaurato e ricolorato dal suo stesso regista, Paul Schrader, per il mitico Criterion Collection.
Le serate al Teatro Antico saranno presentate da Giuseppe Fiorello, Lorena Bianchetti e Serra Yilmaz e dirette da Mimma Nocelli.

GRANDE CINEMA AL TEATRO ANTICO
IL PADRINO - restaurato, diretto da Francis Ford Coppola, 1972 (Parte 1). Taormina rivela il nuovo restauro di Robert A. Harris di un film capolavoro girato non lontano da Taormina. Concessione della Paramount Pictures Home Video.
RED BELT, diretto da David Mamet, 2008. Chiwetel Ejiofor (“Dirty Pretty Things”) interpreta il ruolo di un maestro di jiu-jitsu costretto a combattere contro la sua volontà. Concessione di Sony Classics.
STREET KINGS, diretto da David Ayer. Keanu Reeves interpreta il ruolo di un testardo detective che lavora nella polizia di Los Angeles, in un film co-sceneggiato da James Ellroy. Concessione of Twentieth Century Fox.
MISHIMA - restaurato, diretto da Paul Schrader, 1985. Un’altra prima visione per il pubblico di Taormina: il regista Paul Schrader ricolora il suo classico sul controverso autore giapponese.
THE EDGE OF HEAVEN, diretto da Fatih Akin, 2007. Il Gran Galà Turchia si conclude con una proiezione straordinaria del film più recente di celebre regista tedesco- turco.

TAORMINA SPECIALS
Mentre il festival proietta il proprio sguardo avanti, volge anche lo sguardo al passato per preservare i grandi classici del cinema che hanno cambiato le nostre vite. “Toby Dammit” di Fellini è stato restaurato appositamente per il festival dal suo originario direttore della fotografia, Giuseppe Rotunno, grazie alla Cineteca Nazionale e con il generoso contributo di Ornella Muti. Con Terence Stamp nei panni di un attore maledetto, ripropone i temi de “La Dolce Vita” in una chiave più dark.
Taormina Specials presenterà anche l’innovativo e controverso documentario “Standard Operating Procedures” del regista americano Erroll Morris, che ricrea l’incresciosa storia dell’istituto di detenzione di Abu Ghraib, avvalendosi di molti dei suoi reali protagonisti.

OSPITE d’ONORE: LA TURCHIA
“E’ un grande piacere introdurre il pubblico di Taormina al nuovo cinema turco – aggiunge la Young – La Turchia è al momento il più vibrante ed emozionante tra i paesi mediterranei produttori di cinema, ed è stato incredibilmente facile trovare dieci titoli realizzati negli ultimi tre anni, meritevoli di essere proiettati. Atilla Dorsay, il rinomato critico cinematografico che ha curato la selezione di questi film, sarà con noi per presentare la retrospettiva. Il tributo al cinema turco culminerà in un Gran Galà Turchia, che consisterà in una serata di musica, cultura e cinema nel Teatro Antico, alla presenza dei principali attori, attrici e registi del Paese. Un ringraziamento speciale va al Ministero della Cultura della Turchia e all’Ambasciata turca a Roma per il loro generoso ed entusiastico supporto di questa sezione”.
Il Taormina Film Fest sarà preceduto da una celebrazione del miglior cinema italiano dell’anno ai Nastri d’Argento il 14 giugno.
Ancora una volta, il festival rinnoverà inoltre il suo impegno nel promuovere la produzione siciliana attraverso l’ambitissima competizione dei cortometraggi siciliani, il cui vincitore parteciperà alle rassegne organizzate in tutto il mondo dal N.I.C.E./ New Italian Cinema Events. Altri lungometraggi e cortometraggi siciliani verranno proiettati nella sezione Spazio Taormina-Sicilia Film Commission.
Un ringraziamento speciale va ad uno staff d’eccezione, composto da Chiara Nicoletti, Festival Coordinator, Maya Breschi, Capo delle Relazioni Internazionali, Rossella Piergentili, Capo dell’Ospitalità e Giovanni di Pasquale, Capo dell’Amministrazione; al generoso contributo di Marianna Rubulotta, Francesca Cupane e Federica Ferrara, e all’indomabile Comitato Taormina Arte, che ha seguito l’organizzazione del festival in ogni sua vicissitudine.
RINGRAZIAMENTI ISTITUZIONALI
Anche quest’anno il Taormina Film Fest è sostenuto da alcune aziende che contribuiscono a far sì che il Festival possa offrire a tutti gli addetti ai lavori i migliori servizi. Intel, Videobank, Europcar ed Hollywood Reporter confermano la loro presenza al Festival. Il Festival avrà quest’anno in Blu Panorama il suo vettore ufficiale. La sala stampa per tutti i giornalisti sarà allestita con computer forniti da Sony-Vaio. Un particolare ringraziamento alla Presidenza della Regione e all’Assessorato Regionale all’Agricoltura vicini con particolari iniziative al Taormina Film Fest.

Tutti insieme, vi diamo il benvenuto in questa bellissima città e a un festival vibrante, dove il red carpet è per voi!