PROGRAMMA DI GIOVEDI' 19 GIUGNO

La serata, che vedrà in anteprima mondiale THE TOUCH di Ozay Fecht oltre alla proiezione del bellissimo AI CONFINI DEL PARADISO di Fatih Akin, sarà animata dal concerto di Baba Zula, uno dei gruppi di Istanbul che meglio esprime in musica la sintesi tra Oriente e Occidente. Nella loro musica si fondono la memoria e i suoni del rock psichedelico degli anni Sessanta, una voce femminile e melodie da "Mille e una notte", elettronica e strumentazione tradizionale turca. Fondati nel 1996 da Murat Ertel , Levent Akman e Emre Onel, il gruppo si è sempre caratterizzato per una "formazione aperta" alla collaborazione con musicisti e artisti appartenenti a diversi campi. I rapporti con il cinema e il teatro sono peraltro una costante del lavoro di Baba Zula, che ha realizzato diverse colonne sonore per film e piéce teatrali. Le collaborazioni per cui sono più noti in Europa sono tuttavia quelle con musicisti "occidentali", come il celebre mago del dub Mad Professor, londinese di origini giamaicane. A un suono "progressivo" e al tempo stesso "viscerale" si accompagnano spesso dei testi politicamente espliciti. Il concerto di venerdì 20 giugno al Teatro Antico di Taormina è un’occasione di vederli dal vivo in Italia, in uno spettacolo nel quale non mancherà la "psicodanzatrice del ventre" che sempre anima i loro show, e che si preannuncia di forte impatto sonoro e visivo.