Taormina Arte Awards 2007

Paolo Villaggio

Data premio:17/06/2008

Paolo Villaggio, scrittore, attore e comico italiano, con la sua dissacrante e grottesca ironia, è stato uno dei primi attori brillanti in Italia che, attraverso la satira, è riuscito a far riflettere sui problemi della nostra società. 

Villaggio nasce a Genova il 30 dicembre 1932. Farà molti lavori, tra cui l'impiegato presso la Consider. E' in questa azienda che Paolo Villaggio crea il personaggio di Ugo Fantozzi, che in seguito lo renderà popolarissimo. A scoprire la vena artistica di Villaggio fu Maurizio Costanzo, che nel 1967 gli consiglia di esibirsi in un cabaret di Roma. Da qui passerà a condurre il programma televisivo "Bontà loro". Dal set televisivo passerà poi alla macchina da scrivere facendo pubblicare dall'Espresso i suoi brevi racconti incentrati sulla figura del ragionier Ugo Fantozzi, uomo dal carattere debole, perseguitato dalla sfortuna e dal "megadirettore" della "megaditta", dove Fantozzi lavora. Nel 1971 la casa editrice Rizzoli pubblicherà il libro "Fantozzi", basato proprio su questi racconti, dando a Paolo Villaggio notorietà internazionale. Con l’uscita del celebre film Fantozzi di Luciano Salce nel 1975 incomincerà ad essere apprezzato anche in questo campo. Ne seguiranno tanti altri, ben 9 sul personaggio del mitico ragioniere. A volte, e sempre con abilità e fortuna, Villaggio è uscito dalla routine delle sue creazioni, lavorando con maestri del cinema tra cui Federico Fellini (nel 1990 con "La voce della Luna", Ermanno Olmi (nel 1993 con "Il segreto del bosco vecchio"), e Mario Monicelli (nel 1994) con "Cari fottutissimi amici").Tra i numerosi premi cinematografici ricevuti da Paolo Villaggio, vale la pena ricordare il David di Donatello del 1990, il Nastro d'Argento del 1992 e il Leone d'oro alla carriera nel 1996

:: filmografia