Cala il sipario sul Taormina FilmFest

I vincitori sono stati decretati all’unanimità dalla giuria ufficiale del FilmFest. Miglior Regia a David Volach per “My father my lord”, Miglior Sceneggiatura a Stefano Incerti, Salvatore Parlagreco e Heidrun Schleef per “L’Uomo di vetro”. Premio Audience nella sezione “Oltre il Mediterraneo”, assegnato dalla giuria popolare, al film bulgaro “Warden of the dead”, di Ilian Simeonov. Miglior Cortometraggio al messinese Francesco Cannavà per “Red Line”; Miglio Corto decretato dal “popolo” di internet, “Pisci di broru” di Paolo Santangelo. Particolarmente emozionante l’abbraccio tra i due premi Oscar Giuseppe Tornatore ed Ennio Morricone, che ha ricevuto il premio “Le Colonne”. La serata si è conclusa con un altro momento forte: l’intervento di Kerry Kennedy della “Kennedy Foundation” a favore dei Diritti umani, e la messa in scena della piece di Ariel Dorfman “Speak truth to power”, tratto dal libro di Kerry Kennedy. Accompagnati dall’Orchestra di Piazza Vittorio, a dare voci ai difensori dei diritti umani, otto bramissi attori tra cui, Silvio Orlando, Enrico Lo Verso, Tiziana Lodato e Donatella Finocchiaro, diretti da Mimmo Calopresti.