Una nuova finestra sul cinema del Mediterraneo

I film in concorso saranno di provenienza esclusivamente mediterranea. Al cinema internazionale verrà dedicata la nuova sezione “Oltre il Mediterraneo”. Le proiezioni si terranno nella suggestiva cornice dell’antico teatro greco da 5000 posti. Ritorna anche il cinema siciliano, guidato da una retrospettiva completa su Giuseppe Tornatore. Lo stesso vale per le prestigiose Master Class, in passato tenute da artisti come Peter Weir, Abbas Kiarostami, Michael Douglas e Jane Campion, al Palazzo Congressi un’occasione per il pubblico locale di conoscere alcuni degli artisti internazionali più importanti. A dirigere il festival sarà Deborah Young, Americana di nascita e critico cinematografico per Variety, da anni trapiantata a Roma. La sua conoscenza cinematografica in campo internazionale farà di questa edizione del festival un’esperienza di scoperta per stampa e industria, senza però rinunciare alle tradizioni che hanno reso il Taormina Film Fest uno dei festival più longevi ed apprezzabili.