Cresce l'attesa per il Taormina FilmFest

Il film, prodotto da Steven Spielberg e diretto da Michael Bay, nelle sale italiane dal 28 giugno (negli Stati Uniti il 4 luglio), sarà al Taormina FilmFest il 21 giugno. La notizia di questa premiere ha scatenato l’interesse di appassionati e cinefili e la corsa ad un posto in prima fila per l’evento indiscusso dell’estate cinematografica. Per presentarlo saranno a Taormina, sin dalla mattina, il regista, Michael Bay e i due giovani protagonisti, Shia LaBeouf e Megan Fox (nella foto). C’è un’attesa febbrile intorno a questo film. Milioni di persone hanno già avuto un assaggio della spettacolarità degli effetti speciali della pellicola, attraverso le immagini del trailer che hanno fatto il giro del mondo, mentre due nuovi spot sono già stati realizzati. La cornice del Teatro Antico renderà questa prima visione qualcosa di davvero unico. Ma, senza entrare nei dettagli del programma, che sarà svelato tra qualche giorno, tutte le proposte di quest’anno si rilevano di particolare interesse: dallo spazio dedicato al Cinema egiziano, alla conferma delle “Lezioni di cinema”, la prima delle quali sarà tenuta dal regista siciliano Giuseppe Tornatore. Se “Transformers” è il film simbolo di questa edizione della rassegna, Tornatore è sicuramente il personaggio del Taormina FilmFest. A lui sono dedicate una retrospettiva, una mostra fotografica nonché la serata inaugurale del festival. Ma Tornatore sarà protagonista anche del gran finale. A lui, infatti, il Sindacato dei Giornalisti Cinematografici ha assegnato il Nastro d’Argento come miglior regista per il film “La sconosciuta”. Una vera ciliegina sulla torta per il FilmFest, considerato che la cerimonia per l’assegnazione dei riconoscimenti in programma il 23 giugno, quest’anno torna a Taormina. Tra i premiati anche Margherita Buy e Silvio Orlando, migliori attori protagonisti; Ambra Angiolini ed Alessandro Haber, nella categoria non protagonisti; Kim Rossi Stuart, regista esordiente per “Anche libero va bene”, premiato anche nel FilmFest dello scorso anno; Ennio Morricone per le musiche de “La sconosciuta”; Dante Ferretti per le scenografie di “Black Dalia”. A Sergio Castelletto e Martina Gedeck, protagonista del film premio Oscar “Le vite degli altri”, sono andati di Nastri d’Argento Europei.