::: Italia Film Fest:::

CLOSED DOORS

:: SCHEDA

Reg./Dir.: Atef Hetata Scen./Script: Atef Hetata Fot./Phot.: Samir Bahzan Mont./Ed.: Dalia El-Nasser Scg./Art Dir.: Ahmed Hemdan Cost.: Nahed Nasrallah Mus.: Hisham Nazeh Cast: Mahmoud Hemida Sawsan Badr Ahmed Azmi Manal Afifi Ahmed Fouad Selim Prod.: Misr International Films (EGYPT) Mediane Production (FRANCE) Arte-Cinema (FRANCE) Distr.: Misr International Films (EGYPT) Dati tecn./Tech. data: Egitto / Egypt 2001 107 min. / 35 mm


:: TRAMA

Nella Cairo degli anni Novanta, Mohamed è un giovane studente che abita con la madre divorziata, Fatima, in un piccolo sottotetto in uno dei quartieri più poveri della città. La loro vicina di casa, Zeinab, è una prostituta che si finge infermiera. Lo scapolo Mansour insegna Arabo nella scuola di Mohamed oltre a dare ripetizioni private al ragazzo. Tra Fatima e Mansour nasce una relazione. Mohamed entra a far parte di un Gruppo Islamico (El-Jamaa El-Islamiya) grazie allo Sceicco Khaled. Mohamed spia la madre e l’amante e dopo averli colti mentre fanno l’amore li uccide entrambi. Debutto alla regia dello sceneggiatore-regista Atef Hetata, che ancora non è riuscito a girare un secondo film. Nel 1994 completa la sceneggiatura di El- Abwab El-Moughlaka, mentre il fondamentalismo islamico raggiunge nuovi picchi di violenza, fenomeno ricorrente in seguito all’uccisione del Presidente Sadat del 1981. Già diversi film egiziani avevano in passato affrontato il tema del “terrorismo” islamico, ma da un punto di vista strettamente legato alla sicurezza e generalmente indirizzando l’interesse sul conflitto tra polizia e fondamentalisti. In El-Abwab El-Moughlaka, al contrario degli altri film, l’argomento viene affrontato in modo realistico: l’Egitto diventa un terreno di coltura per i terroristi islamici, soprattutto fra le classi più povere e la bassa borghesia. Adolescenti e ragazzi vengono plagiati fino al punto di spingerli a uccidere in nome dell’onore persino la propria madre. Le scene dei campi di addestramento del Gruppo Islamico sono fra le migliori del cinema egiziano. Lo stile del regista riflette la sua padronanza delle ultime tendenze in fatto di realismo. Gli attori Mahmoud Hemida e Sawsan Badr sono in forma perfetta. La giuria del Thessaloniki Film Festival, capitanata da Tonino Guerra, ha conferito al film il Premio per la Miglior Sceneggiatura e alla Badr quello come miglior attrice.

:: BIOGRAFIA

ATEF HETATA Nasce a New York il 10 dicembre del 1965. Nel 1988 si laurea presso la facoltà di ingegneria dell’Università del Cairo. Sceneggiatore e regista, è stato anche aiuto regista di Youssef Chahine.

 

 

  

:: FILMOGRAFIA

2001 Closed Doors