::: Grande Cinema al Teatro Greco :::

FLYBOYS

:: SCHEDA

Reg./Dir.: Tony Bill Scen./Script: Phil Sears Blake T. Evans David S. Ward Fot./Phot.: Henry Braham Mont./Ed.: Chris Blunden Ron Rosen Scg./Art Dir.: Charles Wood Cost.: Nic Ede Mus.: Trevor Rabin Cast: James Franco Jean Reno Martin Henderson Jennifer Decker Tyler Labine Prod.: Electric Entertainment Ingenious Film Partners Dean Devlin Contact: Fox Italia Francesco Marchetti Tel. +39 06 84430310 Distr.: MGM Distribution Dati tecn./Tech. data: 140 min. / 35mm


:: TRAMA

1916. La I Guerra Mondiale infuria ormai da due anni. Sul fronte occidentale, le potenze alleate - Francia e Inghilterra - sono impantanate in una guerra di trincea contro la Germania. Milioni di soldati sono già caduti. Gli Stati Uniti si ostinano nella loro neutralità e nel loro isolazionismo, lasciando che gli europei si combattano la loro guerra. Alcuni americani, tuttavia, hanno deciso di viaggiare fino in Europa per dare una mano agli alleati, come autisti di ambulanza o arruolandosi nella Legione Straniera. Ben presto, però, alcuni di questi volontari americani formano una propria squadriglia per affrontare i meglio equipaggiati piloti tedeschi e dare un contributo allo sforzo bellico alleato.

:: BIOGRAFIA REGISTA

Dopo essersi laureato alla Notre Dame University in Letteratura Inglese e Arte, Tony Bill inizia la sua carriera cinematografica come attore. Sin dall’inizio ha la fortuna di lavorare con registi come Sydney Pollak, Terrene Malick, Steven Spielberg, Francis Ford Coppola e Hal Ashby, e di aver mentori come Sir Carol Reed e John Sturges. Nonostante la promettente carriera che gli si prospetta, Bill decide di diventare un regista e di abbandonare la strada della recitazione. Diventato produttore con “Deadhead Miles” (1971), ha prodotto “Una squillo per quattro svitati” (“Steelyard Blues”, 1973), seguito da “La stangata” (“The Sting” 1973), che gli è valso sette premi Oscar, di cui uno come Miglior Film. Sempre come produttore, ha firmato pellicole come “Taxi driver” (1976), “Pazzo pazzo West” (“Hearts of the West”, 1975), “Boulevards Nights” (1979), “Vivere alla grande” (“Going in style”, 1979). Come regista ha debuttato con “La mia guardia del corpo” (“My Bodyguard”, 1980), seguito da “Niki” (“Six Weeks”, 1982), “Dentro la grande mela” (“Five Corners”, 1987), “Pubblifollia” (“Crazy People”, 1990), “Qualcuno da amare” (“Untamed Heart”, 1993) e “Una casa tutta per noi” (“A home of our own”, 1993).

 

 

  

:: FILMOGRAFIA

2006 Flyboys 1993 A Home of our own Untamed Heart 1990 Crazy People 1987 Five Corners 1982 Six Weeks 1980 My Bodyguard