Programma
Taormina Arte Awards
Il Grande Cinema al Teatro Greco
Lezioni di Cinema
Italiafilmfest
Lungometraggi
Italiafilmfest
Documentari
Italiafilmfest Cortometraggi
Eventi speciali
Le giurie
Mostra-mercato
del libro del cinema
Taormina Arte
PHOTO Gallery
Rassegna stampa
Accrediti
Notizie utili
Contatti
Regolamento
TFF 2005
TFF 2004
TFF 2003
TFF 2002
TFF 2001
HOME
 
Utenti attivi:
 

 

 

 

 

 

::: LEZIONI DI CINEMA :::

Il mio miglior nemico

:: SCHEDA

Reg./Dir.:
Carlo Verdone
Scen./Script:
Carlo Verdone
Silvio Muccino
Pasquale Plastino
Silvia Ranfagni
Fot./Phot.:
Danilo Desideri
Mont./Ed.:
Claudio Di Mauro
Mus.:
Paolo Buonvino
Scg./Art Dir.:
Maurizio Marchitelli
Cost.:
Tatiana Romanoff
Cast:
Carlo Verdone (Achille De Bellis)
Silvio Muccino (Orfeo Rinalduzzi)
Ana Caterina Moriaru (Cecilia)
Agnese Nano (Gigliola Duranti)
Paolo Triestino (Guglielmo Duranti)
Corinne Jiga (Ramona)
Sara Bertelà (Annarita Rinalduzzi)
Leonardo Petrillo (Riccardo)
Prod.:
Aurelio De Laurentiis per/for Filmauro
Filmauro, Rome
Tel. +3906699581
E-mail: .lmauro@.lmauro.it
Distr:
Filmauro, Rome
Tel. +3906699581
E-mail: .lmauro@.lmauro.it
Dati tecn./Tech. data:
Italia / Italy 2006
110’


:: TRAMA

Achille De Bellis, top manager di un’importante catena alberghiera di proprietà di sua moglie Gigliola e di suo cognato Guglielmo, sembra avere tutto ciò che un uomo desidera dalla vita: una bella casa, un buon matrimonio e una solida posizione sul lavoro. Ogni certezza viene travolta dall’incontro con uno “sbandatello” di 23 anni, Orfeo, che vive in un quartiere popolare di Roma e, come i suoiamici, non coltiva grandi ambizioni, ma si trascina in un’esistenza fatta di lavoretti precari e pomeriggi consumati in chiacchiere inconcludenti.
Non ha mai conosciuto suo padre ed è cresciuto in fretta, costretto a prendersi cura di Annarita, sua madre, una donna instabile che passa frequentemente dalla depressione all’euforia. Quando Achille licenzia Annarita per furto, Orfeo, convinto che sia stata accusata ingiustamente, decide di vendicarla e inizia a seguire Achille per scoprirne le debolezze e rovinargli l’esistenza...

:: BIOGRAFIA

Nato a Roma nel 1950, figlio del critico e docente di storia del cinema Mario Verdone e di Gianna Scarpelli, ottiene il diploma di Regia presso il Centro Sperimentale di Cinematografia e si laurea in Lettere. Di solito il sabato sera, con il fratello Luca, invita gli amici per lunghe maratone cinefile e nel 1969 realizza un cortometraggio di venti minuti, Poesia solare, una sorta di videoclip ante litteram. Dopo essersi fatto le ossa in cabaret, riscuote un notevole successo partecipando al programma televisivo Non Stop, tanto che Sergio Leone decide di produrgli il primo film, tratto dagli sketch del programma: nasce Un sacco bello (1979), dove Carlo ha modo di far risaltare il proprio fregolismo dando vita a una serie di buffi personaggi di grande successo. Sarà così anche in seguito: da coatto a hippy, da marito asfissiante – come nel suo secondo film, Bianco, rosso e Verdone (1981) – a giovanotto maldestro. Nel 1982 gira l’ottimo Borotalco con una deliziosa Eleonora Giorgi, seguito da Acqua e sapone l’anno successivo. Viene spesso considerato l’erede di Alberto Sordi che nel 1982 lo vuole per interpretare il figlio In viaggio con papà. Dirige poi I due carabinieri (1984) e Troppo forte (1986), maturando poi nuove scelte in Io e mia sorella (1987) con Ornella Muti e Compagni di scuola (1988). Sceneggiatore, attore e regista dei suoi .lm, riserva sempre un posto d’onore alle sue partner di turno: alle già menzionate Giorgi e Muti, si aggiungono Margherita Buy (Maledetto il giorno che t’ho incontrato, la delicata storia d’amore fra due nevrotici, 1992) Francesca Neri (Al lupo, al lupo!, 1993), Asia Argento (Perdiamoci di vista!, 1994), Veronica Pivetti (Viaggi di nozze, 1995), Claudia Gerini (Sono pazzo di Iris Blond, 1996). Tra gli altri film, Il bambino e il poliziotto (1989); Gallo cedrone (1998), Stasera a casa di Alice (1990); C’era un cinese in coma (2000), mentre tra i più recenti, Ma che colpa abbiamo noi (2002) e L’amore è eterno finché dura (2003), rappresentazioni “malin- comiche” della società e del mondo dello spettacolo, dei rapporti privati e delle incertezze individuali. Il suo ultimo film, Il mio miglior nemico, scritto e interpretato con Silvio Muccino, è stato campione d’incassi della primavera 2006. Nella sua carriera, tra i tanti altri premi, ha vinto 3 Nastri d’Argento (nel 1980 migliore attore esordiente in Un sacco bello, nel 1993 miglior sceneggiatura per Al lupo! Al lupo!, nel 2005 miglior attore non protagonista in Manuale d’amore) e 7 David di Donatello (nel 1980 per miglior attore in Un sacco bello, nel 1982 per miglior attore protagonista in Borotalco, nel 1998 per migliore sceneggiatura in Io e mia sorella, nel 1992 per miglior attore e migliore sceneggiatura in Maledetto il giorno che t’ho incontrato, nel 1994 per miglior regia in Perdiamoci di vista! e nel 2005 per miglior attore non protagonista in Manuale d’amore).

 

 

  

:: FILMOGRAFIA

1979
Un sacco bello
1981
Bianco, Rosso e Verdone
1982
Borotalco
1983
Acqua e sapone (Soap and Water)
1984
I due carabinieri
1986
Troppo forte
1987
Io e mia sorella (Me and My
1988
Compagni di scuola
1989
Il bambino e il poliziotto
1990
Stasera a casa di Alice (Alice’s)
1992
Maledetto il giorno che t’ho
(Damned the Day I Met You)
1993
Al lupo, al lupo (Wolf! Wolf!)
1994
Perdiamoci di vista! (Let’s Not
Touch)
1995
Viaggi di nozze
1996
Sono pazzo di Iris Blond
About Iris Blond)
1998
Gallo cedrone
Dialetti miei dialetti
2000
C’era un cinese in coma
2002
Ma che colpa abbiamo noi
2003
L’amore è eterno finché dura
2005
Il mio miglior nemico


Termini di utilizzo | Sito creato da Tina Berenato, ospitato e realizzato da Taonet S.r.l.