Programma
Taormina 50
Taormina Arte Awards for Cinematic Excellence
Grande Cinema
al Teatro Antico
Cinema dal Mondo
Nastri d'Argento
I debutti di Taormina: Premio BNL
miglior film opera prima

I debutti di Taormina:
Premio BNL
I Corti Siciliani

Le lezioni di cinema
Taormina 50
Il grande cinema del passato
Concorso per la
migliore vetrina
Pubblicazioni
Il partner BNL
Taormina Arte
PHOTO Gallery
Rassegna stampa
Conferenze Stampa
Accrediti
Notizie utili
Contatti
TFF 2001
TFF 2002
TFF 2003
HOME
 
Utenti attivi:

 

::: Biografia di Felice Laudadio :::

Direttore Artistico del Taormina BNL FilmFest

Felice Laudadio dal 1999 è stato chiamato a dirigere il TaorminaFilmFest che in breve ha impetuosamente rilanciato, portandolo per importanza al secondo posto in Italia dopo la Mostra di Venezia. La 50.a edizione del Taormina BNL FilmFest si svolgerà dal 13 al 20 giugno 2004.

Felice Laudadio ha una lunga esperienza di giornalista, operatore culturale, scrittore, sceneggiatore, produttore e manager cinematografico. Dopo la maturità classica si è laureato in Scienze Politiche presso l'Università di Bari e ha conseguito un Master internazionale in Relazioni Pubbliche presso l'ISIRP di Roma con 110/110 e lode.

Esperienze giornalistiche

Giornalista pubblicista dal 1969 e professionista dal 1977, ha lavorato dal 1966, poco più che ventenne, e fino al '73 in varie case editrici (fra cui Laterza, Dedalo, Mazzotta, Abitare) ed è stato dal 1974 all'83, prima a Milano poi a Roma, inviato culturale, caposervizio spettacoli e critico televisivo, cinematografico e teatrale del quotidiano "l'Unità" e collaboratore delle pagine culturali di "Rinascita" fino al 1985.

Ha diretto le riviste "Classe" e "Script" e dirige la collana "Materiali sul cinema europeo" (Edizioni EuropaCinema). E' autore del libro Fare festival (1993, sec. ed. 1996). Ha fondato la rivista "Cinecittà", trimestrale di informazione, cultura e economia del cinema, che ha diretto per i primi dieci numeri apparsi fra il settembre 2000 e il dicembre 2002.

Esperienze nei Festival cinematografici e
nelle manifestazioni culturali

Dal 1979 in poi ha avviato un'intensa attività di ideatore, fondatore e direttore artistico e organizzativo di festival e manifestazioni cinematografiche a carattere nazionale e internazionale quali:

  • il MystFest, festival internazionale del giallo e del mistero (1979-86)
  • il Premio Solinas per sceneggiature cinematografiche (1985-93)
  • le Settimane del cinema italiano in America Latina (1983-89)
  • il settore europeo del Palm Springs International Film Festival, California (1990-96)
  • il Forum internazionale del cinema italiano (dal 1990 a oggi).

Nel 1983 è stato chiamato a far parte del Comitato Esperti della Mostra internazionale d'arte cinematografica della Biennale di Venezia. E' membro dal 1989 della European Film Academy di Berlino, fondata e presieduta da Ingmar Bergman e Wim Wenders, che per anni ha strettamente collaborato con EuropaCinema.

Nel 1984 ha fondato a Rimini EuropaCinema, festival del cinema europeo, con la stretta collaborazione di Federico Fellini. L'ha in seguito portato a Bari, dove si è svolta un'unica (e mitica) edizione nel 1988, poi spostata nel 1989 a Viareggio dove annualmente da allora si svolge. Laudadio ha diretto EuropaCinema dalla fondazione fino al 1996, allorquando è stato nominato direttore della Mostra di Venezia, e nuovamente dal 2002. La prossima edizione si svolgerà dal 27 settembre al 2 ottobre 2004.

Dal 1990 al 2001, ha diretto, trasformandolo in festival internazionale del cinema italiano, il Premio Grolle d'Oro di Saint-Vincent - autorevolmente impostosi in quegli anni fra i tre più importanti premi italiani insieme ai David di Donatello e ai Nastri d'argento.

Nel 1995-96, durante la sua permanenza a Parigi, ha ideato e poi posto le fondamenta, insieme a Wim Wenders, del Festival del cinema europeo di Strasburgo.

Nel biennio 1997-98 ha diretto la Mostra internazionale d'arte cinematografica della Biennale di Venezia.

Nel dicembre 2002 ha ideato e diretto il Premio Federico Fellini per il cinema italiano svoltosi all'EUR con grandissimo successo, condotto da Laura Morante e trasmesso dalla RAI.

Nel 2003 e 2004 è stato il direttore artistico del Carnevale di Venezia, promosso dal Comune e da PromoVenezia. Laudadio ha dedicato l'edizione 2003 - che vide la partecipazione di oltre un milione di persone - a Federico Fellini ("Felliniana" il tema prescelto in occasione del decennale della scomparsa del grande Maestro riminese) e l'edizione 2004 all'Oriente con il titolo "Oriental Express. Viaggio in maschera sulla Via della Seta: India, Thailandia, Cina, Giappone", utilizzando il Carnevale quale occasione per organizzare un mega-festival di musica, teatro, danza con ben 317 eventi programmati in 17 giorni.

E' il presidente del Venice International TV Festival, la cui seconda edizione, dedicata alla fiction mondiale di altissima qualità, si svolgerà al Palazzo del Cinema-Lido di Venezia dal 2 al 6 ottobre 2004.

Ha attualmente in preparazione un nuovo festival che si svolgerà dal dicembre 2004 con il titolo "FilmFestItalia" per l'assegnazione dei riconoscimenti denominati: Premio Franco Cristaldi per il miglior produttore, Premio Mario Monicelli per il miglior regista, Premio Suso Cecchi D'Amico per la migliore sceneggiatura, Premio Tonino Guerra per il miglior soggetto, Premio Anna Magnani per la migliore attrice, Premio Gian Maria Volonté per il miglior attore, Premio Ennio Morricone per il miglior compositore, Premio Peppino Rotunno per il miglior direttore della fotografia, Premio Dante Ferretti per il miglior scenografo.

Ha presieduto (o ha fatto parte di) varie giurie internazionali fra cui quelle dei festival cinematografici di Karlovy Vary, Mar del Plata, Mosca, Annecy ecc.

Esperienze di sceneggiatore, produttore e manager culturale

Nel 1992 ha scritto e prodotto il film Il lungo silenzio (vincitore di tre premi al festival di Montréal '93 e di tre Globi d'oro della stampa estera, fra cui quello per la migliore sceneggiatura) e nel 1993 ha sceneggiato con Peter Schneider e Margarethe von Trotta il film Das Versprechen (La promessa), candidato dalla Germania al Premio Oscar 1995, entrambi diretti dalla von Trotta.

Nel gennaio 1994 è stato nominato consigliere e amministratore delegato dell'Istituto Luce per il quale ha co-prodotto una dozzina di film diretti, fra gli altri, da Ettore Scola, Michele Placido, Enzo Monteleone, Luigi Magni, Peter Del Monte, Alessandro D'Alatri, Giacomo Campiotti, Sergio Citti, Marco Bellocchio e Theo Angelopoulos.

Nel 1995 è stato il produttore associato del film Al di là delle nuvole diretto da Michelangelo Antonioni in collaborazione con Wim Wenders, interpretato fra gli altri da Fanny Ardant, Irène Jacob, John Malkovich, Sophie Marceau, Jean Reno, Kim Rossi Stuart, Peter Weller.

Nel 1999 ha avviato la megaproduzione (interrotta poco prima delle riprese) del film Destinazione Verna , diretto da Antonioni e scritto con Tonino Guerra, che avrebbe avuto fra gli interpreti Anthony Hopkins, Sophia Loren, Naomi Campbell, Laura Morante, Stefania Rocca, Kim Rossi Stuart e Chiara Caselli.

Dal 1999 al dicembre 2002 è stato il presidente del Consiglio d'amministrazione di Cinecittà Holding spa per la quale, fra molte altre cose, ha ideato e prodotto: nel 2000-02 complessi cicli di conferenze sul cinema digitale; nel 2001 il primo film digitale italiano, Sei come sei, selezionato dal Festival di Berlino 2002 e premiato al festival di Montreal nello stesso anno; due grandi rassegne, accompagnate da importanti pubblicazioni, dei film di Gian Maria Volonté (presentata al Festival di Cuba 2001 e successivamente in tutta l'America Latina) e di Elio Petri (presentata nello stesso anno a Londra e poi in tutta Europa), una grande mostra delle opere scenografiche di Dante Ferretti presentata nel 2002 nella sede dell'Academy of Motion Pictures Arts and Sciences di Los Angeles e le retrospettive complete, che hanno circolato in tutto il mondo, dei film di Ermanno Olmi, Nanni Moretti, Francesco Rosi, Paolo e Vittorio Taviani, Valerio Zurlini.

Ha inoltre ideato e realizzato, sempre per Cinecittà Holding, le retrospettive complete, con film restaurati e totalmente revisionati, di Michelangelo Antonioni (presentata alla Mostra di Venezia 2002) e di Federico Fellini (presentata nel 2003 al Festival du Film di Cannes a maggio e al Guggenheim Museum di New York a ottobre).

Dal 2000 a fine 2002 è stato vicepresidente operativo del Consiglio d'amministrazione della Fondazione Federico Fellini di Rimini alla quale ha portato Woody Allen quale presidente onorario e Ettore Scola quale presidente effettivo.

Dal gennaio 2004 è il direttore artistico della "Casa del Cinema", da lui ideata per il Comune di Roma, che sarà inaugurata nel prossimo settembre nella restaurata struttura della Casina delle Rose a Villa Borghese.


    Ministero per i Beni e le Attività Culturali [link esterno al sito]  Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo [link esterno al sito]  L'Unione europea in linea [link esterno al sito]      Consorzio per le Autostrade Siciliane
Programma - Taormina 50 - Taormina Arte Awards for Cinematic Excellence - Grande Cinema al Teatro antico - Cinema dal Mondo
I debutti di Taormina: Premio BNL miglior film opera prima - Nastri d'Argento - I debutti di Taormina: Premio BNL I Corti Siciliani
Le lezioni di cinema - Taormina 50 I film italiani del passato - pubblicazioni - Il partner BNL - Gallery - Taormina Arte
Rassegna stampa - Conferenze stampa - Contatti - TFF 2001 - TFF 2002 - TFF 2003 - HOME -
Termini di utilizzo | Sito Web creato ed ospitato da Taonet S.r.l.
Torna IndietroTorna Indietro