Programma
Taormina Arte Awards for Cinematic Excellence
Grande Cinema
al Teatro Antico
Cinema dal Mondo
Nastri d'Argento
Shooting Stars
Taken: l'evento speciale
Premio BNL
International Short Film
Premio BNL
I Corti Siciliani
Le lezioni di sei maestri
Il partner BNL
I Silver Sponsor
Evento speciale:
La meglio gioventù
Evento speciale:
Miklos Jancso
Taormina Arte
PHOTO Gallery
Gossip
Rassegna stampa
Conferenze Stampa
Accrediti
Servizi
Download
Contatti
TFF 2001
TFF 2002
HOME
 
Utenti attivi:

 

 

:: VERSO I 50 ANNI DEL FESTIVAL DI TAORMINA

Finalmente tornato in pochi anni agli “splendori” di un tempo, quando era per importanza il secondo in Italia dopo la Mostra di Venezia, il festival di Taormina si accinge a celebrare, nel giugno 2004, la sua cinquantesima edizione, al cui programma stiamo giÓ lavorando da tempo. Qualcosa di quel programma sarÓ giÓ annunciato nel corso di questa edizione come, ad esempio, il tributo che Taormina Arte dedicherÓ ad un artista grande e poliedrico come Domenico Modugno in occasione dei dieci anni dalla sua prematura scomparsa, “indagando” – con la collaborazione, in primis, di sua moglie Franca Gandolfi – sul Modugno attore di cinema, teatro e televisione e naturalmente sul Modugno eccelso compositore e interprete musicale. I molti impegni che giÓ da tempo ci proiettano sul Cinquantennale non ci hanno impedito di lavorare alacremente al programma di quest’anno del quale ci piace segnalare due eventi speciali in qualche modo volutamente contrapposti fra loro: il Tributo in onore di uno dei pi¨ importanti e innovativi registi europei, Miklˇs Jancsˇ, i cui ultimi quattro •lm fanno parte della “tetralogia” che vedremo nelle prime due giornate del festival; e la presentazione dell’ultima fatica di Steven Spielberg questa volta nelle vesti di produttore di un •lm della durata di ben 15 ore, Taken, ispirato al suo mitico capolavoro Incontri ravvicinati del terzo tipo. Suddiviso in dieci capitoli, Taken ha l’insolita peculiaritÓ, dal punto di vista produttivo, d’esser diretto da dieci diversi registi, uno per ciascun capitolo, tuttavia capaci di dare uniformitÓ qualitativa (alta) e omogeneitÓ narrativa (avvincente) ad una saga unitaria lungo la quale, nell’arco di 50 anni, si avvicendano l’una dopo l’altra quattro generazioni alle prese con gli UFO. Altre novitÓ arricchiscono il programma del Taormina BNL FilmFest 2003 che si aggiungono alle tradizionali sezioni del festival che presentano i migliori •lm da noi reperiti un po’ dappertutto (Sezione “Cinema del mondo”) e quelli pi¨ spettacolari ma non meno importanti sul piano della qualitÓ inclusi nella sezione “Grande cinema al Teatro Antico”. La prima novitÓ Ŕ rappresentata dalle cosiddette “Lezioni di cinema”, sei incontri – collegati ad altrettanti •lm – affidati aregisti di vaglia quali Maurizio Nichetti, Ferzan Ozpetek, Roberta Torre e Giuseppe Piccioni, ad attori prestigiosi quali Fabrizio Gifuni e Mariangela Melato, a produttori illuminati come Tilde Corsi e Gianni Romoli. La seconda novitÓ sta nella presentazione, per la prima volta a Taormina (lo scorso anno fu il festival Europa Cinema di Viareggio a ospitare l’iniziativa), di dieci attori e attrici provenienti, con i loro rispettivi •lm, da altrettanti Paesi europei che li hanno eletti “Shooting stars”, i nuovi talenti emergenti del cinema del Vecchio Continente. Un segnale, questo, che abbiamo voluto dare alla vigilia del semestre di Presidenza italiana dell’Unione Europea che ci auguriamo possa contribuire ad una migliore armonizzazione delle norme legislative indispensabili per rilanciare nel mondo, e nella stessa Europa, il cinema europeo. E un po’ da mezzo mondo sono in arrivo sullo sfondo dello scenario magnifico del Teatro Antico le sette personalitÓ insignite del Taormina Arte Award for Cinematic Excellence: tre “mostri sacri” quali le grandi attrici Mariangela Melato, Jeanne Moreau e Marisa Paredes, cui si aggiunge la pi¨ giovane ma non meno “simbolica” Ornella Muti, due Maestri del cinema come Miklˇs Jancsˇ e Joel Schumacher, e un immenso attore e da qualche tempo anche eccellente regista qual Ŕ Robert Duvall, il cui carismatico fascino campeggiava due anni or sono sull’immenso schermo del Teatro Antico sul quale scorrevano le immagini di Apocalypse Now Redux di Francis Coppola mentre nel cielo di levavano alte le lingue di fuoco del vulcano Etna fantasticamente – proprio quella notte – esibitosi in un’improvvisa eruzione. Come sempre negli ultimi anni il cinema italiano sarÓ presente in massa al Teatro Antico per la cerimonia di consegna dei Nastri d’argento, i premi assegnati dal Sindacato nazionale dei giornalisti cinematografici presieduto da Laura Delli Colli. L’evento – che sarÓ non a caso rilanciato in tutt’Italia il 14 giugno dalle telecamere di Raiuno – risulta quest’anno particolarmente signi•cativo in ragione della confortante ripresa che ha accompagnato la pi¨ recente stagione del nostro cinema premiato da consistenti risultati sul mercato interno (superiore al 30%) ma anche da una rinnovata, positiva accoglienza da parte della critica cosiddetta militante. Le date del Taormina BNL FilmFest 2003 risultano da quest’anno radicalmente mutate. Siamo passati progressivamente dalla •ne di luglio del 1999 ai primi di luglio del 2002 attestandoci in•ne sulla prima decade di giugno. La ragione Ŕ semplice. Questo festival vorrebbe contribuire, fungendo anche da trampolino di lancio, ad ampliare la stagione cinematogra •ca •no a 12 mesi l’anno, come in qualunque Paese “normale”, sostenendo concretamente le uscite estive dei •lm. Sempre che, naturalmente, i buoni •lm siano resi disponibili. Di questo si parlerÓ, fra l’altro, nel corso delle Giornate professionali del cinema (Screenings d’estate) che, per la prima volta a Taormina, precederanno il festival. Le cui prossime date, quelle della 50.a edizione, sono giÓ •ssate: dall’11 al 19 giugno 2004. Arrivederci dunque all’edizione del Cinquantennale.

P.S. – Se gli esiti del festival risulteranno quest’anno eccellenti, come tutto lascia credere, lo si deve come sempre - oltre che ad Antonino Panzera e al suo prezioso staff taorminese, in primis Elisabetta Gullotta, Fabio Tracuzzi, Domenico Scattareggia, Domenico Maggiotti, Emilia Mammoliti, Francesca Campagna, Enzo Pardo fra gli altri - al consolidato collettivo di lavoro che ha con passione e tenacia e pazienza affiancato il direttore artistico: Deborah Young e Steve Klain, Maria Rosaria Cerino e Patrizia Prosperi, Lorenza Micarelli e Francesca Nigro, Francesca Pappalardo e Silvia Bizio, Olivia Alighiero e Flavia Schiavi, Silvia Scerrino e Adele Dorothy Ciampa. A tutti il pi¨ riconoscente e affettuoso grazie.

Felice Laudadio


    Ministero per i Beni e le Attività Culturali [link esterno al sito]  Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo [link esterno al sito]  L'Unione europea in linea [link esterno al sito]   
Programma - Taormina Arte Awards for Cinematic Excellence - Grande Cinema al Teatro antico - Cinema dal Mondo
Nastri d'Argento Shooting Stars - Taken: l'evento speciale - Premio BNL International Short Film - Premio BNL I Corti Siciliani
Le lezioni di sei maestri La meglio gioventù - Miklos Jancso - Il partner BNL - Silver Sponsor - Gossip - Taormina Arte
Rassegna stampa - Servizi - Download - Contatti - TFF 2001 - TFF 2002 - HOME -
Termini di utilizzo | Privacy | Contatti | Sito realizzato e ospitato da Taonet S.r.l.
Torna IndietroTorna Indietro