Programma
GOSSIP
Diamond Awards
Grande Cinema
al Teatro Greco
Cinema dal Mondo
Nastri d'Argento
Premio BNL
International Short Film
Premio BNL
I Corti Siciliani
Paul Morrissey
la Trilogia
Omaggio a Sergio Leone
Marilyn forever
Il partner BNL
Gli sponsor
Oltre Cannes
Convegno
Mostre
Pubblicazioni
Taormina Arte
PHOTO Gallery
Rassegna stampa
Conferenze Stampa
Pass Cultura
Servizi
Download
Contatti
TFF 2001
HOME
 
Utenti attivi:

Assessorato Regionale del Turismo e delle Comunicazioni e dei Trasporti [link esterno al sito]

AirOne [link esterno al sito]

Lancaster Monaco [link esterno al sito]

Maggiore, mobilità integrata. [link esterno al sito]

Moto Guzzi [link esterno al sito]

 

 

::: Taormina Arte Diamond Award :::

 

Hugh Grant

Data premio:08/07/2002

Nato a Londra il 9 Settembre 1960, Grant debutta nel film Oxford-financed Privileged (1982) proprio con il nome di Hughie Grant, che fa tanto Oxford e Cambridge. Subito dopo, lavora in qualità di attore recitando in drammi di repertorio prima di fondare una sua troupe di commedianti, i Jockeys di Norfolk. Nel 1987, dopo aver interpretato alcuni ruoli per la televisione, Grant fa la sua prima apparizione professionale nel film White Mischief,  pur trattandosi di una piccola parte. Nello stesso anno si cimenta in lavori di maggiore spessore, prima nel ruolo di Lord Byron in Rowing with the Wind, poi, nell’adattamento fatto da Ismail Merchant e James Ivory del romanzo Maurice di E. M. Forster, ritrovandosi nei panni di un uomo in pieno conflitto sessuale nell’età Edwardiana. Anche se quest’ultima interpretazione gli fa vincere il premio come Migliore Attore al Festival del Cinema di Venezia, i ruoli successivi intrapresi da Grant sono per la maggior parte in film da dimenticare. Eccezione sia fatta, non senza dubbio alcuno, per The Lair of the White Worm di Ken Russell, in cui l’attore si eleva ad uno status definibile come “cult” interpretando la parte di un nobile alle prese con il fascino omicida di una donna vampiro (Amanda Donahoe) dallo stile esageratamente affettato e immorale. Nel periodo immediatamente successivo lo incontriamo in Impromptu (dove impersona uno Chopin imparruccato e malato di tubercolosi) e in un altro lavoro di Merchant e Ivory, The Remains of the Day, fino ad arrivare al 1994 quando, con due ruoli da protagonista in Sirens e Four Weddings and a Funeral, ottiene finalmente il successo. In particolare quest’ultimo film gli conferirà una grande, quasi improvvisa ed immediata notorietà sia in America sia in Europa facendolo apparire, nuova star del cinema, sulle copertine di diverse riviste e ospite di numerosi talk shows televisivi. Tuttavia, l’anno dopo, Grant si procurerà fama di tutt’altra natura, quando verrà arrestato per avere ricercato i servizi di una meretrice di Los Angeles. Gli incassi al botteghino del suo prossimo film, Nine Months, uscito immediatamente dopo il suo arresto, vengono infatti rimpinguati dalla sua popolarità, così come gli ascolti della puntata del The Tonight Show in cui Grant porgeva delle imbarazzatissime scuse alla sua fidanzata, la modella e attrice Elizabeth Hurley. L’attore riuscirà a riconquistare parte della sua dignità professionale con una più che controllata interpretazione nei panni di corteggiatore di Emma Thompson nel lodato Sense and Sensibility, ma l’apparizione successiva, Extreme Measures, un thriller prodotto dalla stessa sua casa di produzione e della Hurley, Simian Films, si rivelerà una delusione. Dopo questo relativo insuccesso, Grant, in un certo qual modo, viene come dimenticato dal pubblico per riapparire nel 1999 in Notting Hill, seguito di Four Weddings. La commedia, un successo commerciale e in parte anche di critica, ha dato all’attore nuovo lustro, sostenuto tra l’altro dai ruoli interpretati nelle commedie Mickey Blue Eyes (1999) e Small Time Crooks di Woody Allen (2000). Rebecca Flint, “All Movie Guide”.

:: filmografia

About a Boy (2002)
Bridget Jones's Diary (2001)
Small Time Crooks (2000)
Mickey Blue Eyes (1999)
Notting Hill (1999)
Off the Menu: The Last Days of Chasen's (1998) (uncredited)
Junket Whore (1998)
Extreme Measures (1996)
Englishman Who Went Up a Hill But Came Down a Mountain, The (1995)
Restoration (1995)
Sense and Sensibility (1995)
Nine Months (1995)
Awfully Big Adventure, An (1995)
Four Weddings and a Funeral (1994)
Sirens (1994)
Night Train to Venice (1993)
Remains of the Day, The (1993)
Bitter Moon (1992)
Impromptu (1991)
Big Man, The (1990)
Dawning, The (1988)
Nocturnes (1988)
Nuit Bengali, La (1988)
Lair of the White Worm, The (1988)
Lord Elgin and Some Stones of No Value (1987)
Maurice (1987)
Remando al viento (1987)
White Mischief (1987)
Privileged (1982)

 

 


    Ministero per i Beni e le Attività Culturali [link esterno al sito]  Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo [link esterno al sito]  L'Unione europea in linea [link esterno al sito]
Programma - Taormina Arte Diamond Awards - Grande Cinema al Teatro Greco - Cinema dal Mondo - Nastri d'Argento - Premio BNL International Short Film - Premio BNL I Corti Siciliani - Paul Morrissey la Trilogia -Omaggio a Sergio Leone - Marilyn forever - Il partner BNL - Gli sponsor - Oltre Cannes - Convegno - Mostre - Pubblicazioni - Taormina Arte - Rassegna stampa - Servizi - Download - Contatti - TFF 2001 - HOME -
Termini di utilizzo | Privacy | Contatti | Sito realizzato e ospitato da Taonet S.r.l.
Torna IndietroTorna Indietro