Programma
 
Sezioni
Diamond Awards
Nastri D'Argento
Grande Cinema
Made in English
Philip Morris
Progetto Cinema
Tributo a:
Luigi Comencini
Franco Indovina
I Siciliani
 
__________________
 
TFF a Cannes 2001
Backstage TFF
For Press
TFF2001 - ANEM
History
I nostri sponsor
Taormina Arte
Home
English version
Utenti attivi:
... Nel 1950 fonda con De Sica la P.F.C. (Produzione Film Comici). Inizia le riprese del suo primo film da protagonista "Mamma mia, che impressione!" diretto da Roberto Savarese. Nel 1961 riceve il "David di Donatello" e "La grolla d'oro" per "Tutti a casa". Interpreta altri tre film: "I due nemici" di Guy Hamiton, "Il giudizio universale" di De Sica e "Una vita difficile" di Dino Risi. Gira "Mafioso" di Alberto Lattuada e "Il commissario" di Luigi Comencini. Con "Il diavolo" di Gian Luigi Polidoro raggiunge
la notorietà negli Stati Uniti dove riceve il "Globo d'oro"; con lo stesso film vince anche "L'Orso d'oro" a Berlino. Nelle sale arrivano "Il boom" di De Sica e "Il maestro di Vigevano" di Elio Petri. Interpreta, accanto alla Mangano, il film ad episodi "La mia signora" di Mauro Bolognini ed "Il disco volante" di Tinto Brass, nel quale dà vita a ben quattro personaggi. Con "Fumo di Londra", che in Italia è accolto meglio al Centro-Sud che al Nord, riceve il "David di Donatello". Escono altri film da lui interpretati: "I nostri mariti" (l'episodio "Il marito di Roberta" di Luigi Filippo D'Amico) e "Le Fate" (l'episodio "Fata Marta" di Antonio Pietrangeli). Sempre più interessato alla regia che alla sola interpretazione, ad agosto inizia le riprese di "Scusi, lei è favorevole o contrario?". Escono nel 1968 "Il medico della Mutua" di Luigi Zampa e "Riusciranno i nostri eroi a ritrovare l'amico misteriosamente scomparso in Africa?" di Ettore Scola. Per "Il medico della mutua" riceve il "David di Donatello". Dirige e interpreta "Amore mio, aiutami". Nel film di Luigi Magni "Nell'anno del Signore" schizza la figura di un ingenuo frate. "Detenuto in attesa di giudizio" di Nanni Loy e "Bello, onesto, emigrato Australia sposerebbe compaesana illibata" di Luigi Zampa lo vedono nuovamente protagonista indiscusso nel 1971. Nel '72 Escono altri due film: "Lo scopone scientifico" di Luigi Comencini e "La più bella serata della mia vita" di Ettore Scola e riceve il "David di Donatello" per "Detenuto in attesa di giudizio".
In "Anastasia mio fratello" (1973) di Steno interpreta di nuovo la parte di un prete mentre in "Polvere di stelle", di cui è anche regista. Il 1974 è l'anno in cui interpreta e dirige "Finché c'è guerra c'è speranza". L'anno successivo interpreta l'episodio "Il gorilla" nel film "Di che segno sei?" diretto da Sergio Corbucci. Nel 1976 dirige tutti e quattro gli episodi de "Il comune senso del pudore" e ne interpreta uno. In "Quelle strane occasioni" di Luigi Comencini (episodio "L'ascensore") veste gli abiti di un dissoluto Monsignore che seduce un'"innocente" ragazza in ascensore. E' del 1977 il grande successo di "Un borghese

piccolo piccolo" diretto da Mario Monicelli. La sua toccante e drammatica interpretazione gli varrà il "David di Donatello" e "La grolla d'oro".
Interpreta, inoltre, tre episodi de "I nuovi mostri". Del film in tre episodi "Dove vai in vacanza?", Sordi interpreta e dirige "Vacanze intelligenti". Esce nelle sale italiane "Il testimone" di Jean-Pierre Mocky, girato in Francia. Durante le riprese de "Il malato immaginario", di Tonino Cervi, tratto da Molière, prepara "Storia di un italiano II serie". Durante il Natale del 1980 escono due film: "Io e Caterina" di cui è regista e interprete e "Il marchese del Grillo" diretto da Monicelli. Raidue trasmette la III serie di "Storia di un italiano". Nel film corale "Vacanze di Natale '91" indossa i panni di un cameriere obbligato a servire la ricca figlia, una bellissima Ornella Muti. Nel 1992 nelle sale esce "Assolto per avere commesso il fatto". Dirige "Nestore - L'ultima corsa". Al Festival del Cinema di Venezia del 95 viene presentato "Romanzo di un giovane povero" di Ettore Scola. Riceve, nella stessa manifestazione, il "Leone d'oro" alla carriera. A Pescara presenta la versione cinematografica di "Storia di un italiano". Nel 1996 continua a girare le scuole d'Italia insieme al suo "Nestore". Prosegue il suo viaggio cinematografico nel mondo della Terza Età con "Incontri proibiti", che dirige ed interpreta a fianco di Valeria Marini nel 1998. A fine aprile l'Accademia dei Filodrammatici di Milano, per riparare alla gaffe del 1937, consegna a Sordi un diploma honoris causa in recitazione. Il 16 giugno gli viene assegnato il "David di Donatello" per i sessant'anni di straordinaria carriera. Il 15 giugno 2000 Albertone compie 80 anni e Rutelli gli cede, per un giorno, lo "scettro" di Sindaco di Roma.
Adesso ai numerosi premi si aggiunge il Diamond Award.