Programma
 
Sezioni
Diamond Awards
Nastri D'Argento
Grande Cinema
Made in English
Philip Morris
Progetto Cinema
Tributo a:
Luigi Comencini
Franco Indovina
I Siciliani
 
__________________
 
TFF a Cannes 2001
Backstage TFF
For Press
TFF2001 - ANEM
History
I nostri sponsor
Taormina Arte
Home
English version
Utenti attivi:

La prima notte di quiete

Versione restaurata in collaborazione con la
TItanus

e con la
Fondazione Scuola Nazionale di Cinema - Cineteca Nazionale

Direttore del restauro
Giuseppe Rotunno


Reg.:
Valerio Zurlini

Sogg.:
Valerio Zurlini

Scen.:
Enrico Medioli
Valerio Zurlini

Fot.:
Dario Di Palma

Mont.:
Mario Morra

Mus.:
Mario Nascimbene

Scg.:
Enrico Tovaglieri

Cos.:
Luca Sabatelli

Int.:
Alain Delon (prof. Daniele Dominici)
Giancarlo Giannini (Giorgio Mosca, detto "Spider")
Sonia Petrova (Vanina Abati)
Renato Salvatori (Marcello)
Alida Valli (Marcella Abati, madre di Vanina)
Adalberto Maria Merli (Gerardo Pavani, fidanzato di Vanina)
Nicoletta Rizzi (Elvira)
Salvo Randone (preside del liceo)
Lea Massari (Monica, moglie di Daniele)
Fabrizio Moroni (un "vitellone")

Prod.:
MONDIAL TE.FI - Roma
ADEL PRODUCTIONS - Paris

Orig.:
Italia 1972
132'/ v.o. italiano / 35mm

Daniele Dominici è un giovane professore di lettere, supplente in un liceo di Rimini. Autore di un libriccino di versi, dedicato a una sedicenne morta; convivente con una donna, Monica, che forse è sua moglie o forse solo l'amante; indifferente alla contestazione, che pure fermenta anche nella sua classe; senza un'autentica vocazione a insegnare (ma è un uomo colto) e, invece, con un'accesa propensione per il gioco, si innamora di una sua bella allieva, Vanina, che è legata però a un danaroso giovanotto del luogo, il libertino Gerardo. La ragazza comunque finisce tra le sue braccia e invano tentano di impedirglielo la madre di lei, che è una poco di buono, e l'aggressivo Gerardo. Daniele s'attacca disperatamente alla ragazza, tanto più quando scopre che Monica gli è infedele. Dopo aver preso a pugni Gerardo, che gli ha rivelato il burrascoso passato di Vanina, progetta di fuggire con lei. Monica però minaccia di suicidarsi e, temendo che voglia farlo sul serio, Daniele, che s'era già allontanato da lei, torna sui suoi passi. Con la mente frastornata, stordito dalle botte ricevute poche ore prima da un uomo convivente con la madre di Vanina, Daniele, a bordo della sua automobile, non vede un camion e va a sfracellarvisi contro.