Programma
 
Sezioni
Diamond Awards
Nastri D'Argento
Grande Cinema
Made in English
Philip Morris
Progetto Cinema
Tributo a:
Luigi Comencini
Franco Indovina
I Siciliani
 
__________________
 
TFF a Cannes 2001
Backstage TFF
For Press
TFF2001 - ANEM
History
I nostri sponsor
Taormina Arte
Home
English version
Utenti attivi:

Tutti a casa

Sogg./Story:
Age e Scarpelli

Scen./Script:
L. Comencini
Age e Scarpelli
Marcello Fondato

Fot./Phot.:
Carlo Carlini

Mont./Ed.:
Nino Baragli

Mus.:
Francasco Angelo Lavagnino

Scg./Art Dir.:
Carlo Egidi, Riccardo Domenici

Cos.:
Ugo Pericoli

Int./Cast:
Alberto Sordi (Sottotenente Innocenzi)
Eduardo De Filippo (il padre di Innocenzi)
Serge Reggiiani (soldato Ceccarelli)
Martin Balsam (sergente Fornaciari)
Nino Castelnuovo (artigliere Codegato)
Claudio Gora (il colonnello)
Mino Doro (maggiore Nocella)
Mario Feliciani (capitano Passerini)
Silla Bettini (tenente Di Fazio)
Alex Nicol (il rifugiato americano)
Carla Gravina (Silvia Modena)
Didi Perego (Caterina Brisigoni)
Vincenzo Musolino (primo fascista)
Mario Frera (secondo fascista)

Prod.:
Dino De Laurentiis per Dino De Laurentiis Cinematografica

Orig.:
Italia 1960
120' / v.o. italiano / 35 mm

8 settembre 1943. Il sottotenente Alberto Innocenzi, ufficiale ligio al dovere, è sorpreso dall'armistizio. Quando comprende la drammaticità della situazione e si rende conto d'eeser rimasto senza il suo reggimento, cerca un Comando cui presentarsi. Ma le autorità militari non esistono più, i soldati approfittano di ogni occasione per darsela a gambe. Alla fine anche Innocenzi cede: insieme al soldato Ceccarelli e al sergente Fornaciari decide di tornare anche lui a casa. Seguendo i consigli del capitano Passerini, si veste in borghese e segue Fornaciari fino a casa sua. I coniiugi Fornaciari sono uccisi dai tedeschi per aver ospitato un soldato americano e Innocenzi, sempre accompagnato da Ceccarelli, continua la fuga incurante di ciò che vede: i partigiani che si rifugiano sulle montagne, i tedeschi che catturano una ragazza ebrea. Arriva infine a casa sua ma il padre, un piccolo-borgese iposcrita, l'invita ad arruolarsi nell'esercito della R.S.I. Fuggito verso sul con il fedele Ceccarelli viene catturato dai tedeschi quando scoppia l'insurrezione popolare a Napoli. Ceccarelli, ormai giunto a casa, viene ucciso dai tedeschi. Innocenzi, a questo punto, ha un gesto di ribellione: afferra una mitraglietta e comincia a sparare.

September 8th, 1943.Second Lieutenant Alberto Innocenzi, a dutiful officer, is surprised by the armistice. As he slowly comprehends the drama of the situation, realizing that he is without his regiment, he looks for a General Headquarters in which to present himself. But military authorities are now non-existent. Soldiers are taking advantage of the situation and escaping. Innocenzi also finally gives up: he decides to go home, along with Ceccarelli and Sergeant Fornaciari. Following Captain Passerini's advice, he dresses casually and follows Fornaciari to his home. Fornaciari's parents have been killed by the Germans for sheltering an American soldier, and Innocenzi, always accompanied by Ceccarelli, continues his flight heedless of all that he sees: partisans hiding in the mountains, Germans capturing a jewish girl. He finally arrives home, but his father, a middle-class bourgeois with a hypocritical attitude, instigates him to join the R.S.I. army.
The faithful Ceccarelli is captured and then killed by the Germans during the people's revolt in Naples. Innocenzi, at the end of his tether, grabs a machine gun and starts shooting.