Programma
 
Sezioni
Diamond Awards
Nastri D'Argento
Grande Cinema
Made in English
Philip Morris
Progetto Cinema
Tributo a:
Luigi Comencini
Franco Indovina
I Siciliani
 
__________________
 
TFF a Cannes 2001
Backstage TFF
For Press
TFF2001 - ANEM
History
I nostri sponsor
Taormina Arte
Home
English version
Utenti attivi:

La donna della domenica

Edizione restaurata dalla Cineteca nazionale
della Scuola nazionale di cinema con il
contributo del Museo nazionale del cinema di Torino

Sogg./Story:
dal romanzo omonimo di Carlo Fruttero e Franco Lucentini

Scen./Script:
Age e Scarpelli

Fot./Phot.:
Luciano Tovoli

Mont./Ed.:
Antonio Siciliano

Mus.:
Ennio Moricone

Scg./Art Dir.:
Mario Ambrosino

Int./Cast:
Marcello Mastroianni (il commissario Santamaria)
Jean Louis Trintignant (Massimo)
Jacqueline Bisset (Anna Carla)
Aldo Reggiani (Lello Riviera)
Pino Caruso (De Palma)
Maria Teresa Albani (Virginia Tabusso)
Omero Antonutti (Benito)
Gigi Ballista (Vollero)
Renato Cecilia (Nicosia)
Claudio Gora (Garrone)
Franco Nebbia (Bonetto)
Lina Volonghi (Ines Tabusso)

Produttori/Producers.:
Renato Infascelli e Marcello D'Amico

Prod.:
Primex Italiana (Roma) - Fox Europa (Paris)

Orig.:
Italia 1975
105'/ v.o. italiano / 35 mm

È nato a Roma ma per motivi di servizio il Commissario Santamaria è in forze presso la Questura di Torino. Le indagini relative all'omicidio di un ingegnere omosessuale, lo portano a frequentare l'ambiente bene della borghesia piemontese fino a farlo scontrare con una realtà nascosta, fatta di corruzione e intrighi. Tra gli ambigui personaggi che si trova ad interrogare c'è una bellissima aristocratica, di nome Anna Maria sulla quale cominciano a pesare dei gravi sospetti. E, oltre a lei, l'ombra del dubbio colpisce il suo amico Massimo, legato sentimentalmente al giovane Lello. Le indagini via via si complicano, sia perché dall'alto si teme portino ad infastidire l'aristocrazia torinese, sia per la reale complessità dei fatti. Sarà lo stesso Lello, intento a difendere il compagno accusato, a trovare la verità... Poco prima di essere ucciso. Allora il Commissario si metterà sulla pista giusta, tracciata dalla vittima...

Chief Constable Santamaria was born in Rome but posted to the Police headquarters in Turin. The investigation related to the murder of a homosexual engineer, involve him with the Piedmontese upper middle-class to the point of finding himself up against a hidden reality of corruption and intrigues. He finds himself interrogating a beautiful aristocrat called Anna Maria whom he deeply suspects. He also has doubsts about his friend Massimo, who is having a relationship with the young Lello. The investigation becomes more and more complicated, due to the fear of annoying the Torinese aristocracy and also for actual complexity of events. It will be Lello himself, out to defend his companion from all the accusations, who will in fact discover the truth shortly before he is murdered. Only then does the Chief Constable find himself on the right track marked out by the victim.